Giancarlo Bertocci è il nostro candidato sindaco a Merano!

La squadra che vede Giancarlo candidato sindaco e Francesca Morrone capolista è pronta a far battaglia alle prossime amministrative.


Il Movimento 5 Stelle di Merano si presenta alla prossima tornata elettorale con una propria squadra di cittadine e cittadini non politici per mestiere, ma per senso civico e passione per la propria città impegnati sui temi centrali del Movimento nazionale: l’interesse e il benessere dell’individuo e del suo ambiente (leggi territorio).

Giancarlo Bertocci, capo turnista Memc, è il candidato sindaco per Merano, seguono Francesca Morrone, Monica Pizzuto, Elisa Di Domenico, Giuseppina Maestretti, Mirko Marotta, Marco Benini, Sebastiano Tito, Chioppa. Cittadini prestati alla politica, non professionisti, ma integrati e impegnati attivamente sul territorio.


Nel programma del M5S di Merano per le elezioni 2020 non mancano i punti cardine che ci hanno accompagnato nella scorsa consiliatura: la trasparenza della politica e delle nomine pubbliche, la democrazia diretta, la salvaguardia dei nostri alberi e lotta ai pesticidi, Sinigo e il problema della falda acquifera, l'impegno a favore delle diversità culturali, sociali e di genere, i giovani, gli spazi di aggregazione, la musica.

In un momento delicato come quello che stiamo vivendo tra la crisi economica e sociale che il Covid-19 ha innescato e le problematiche legate ai cambiamenti climatici in atto, è necessario avere una visione globale e meno localistica dell’amministrazione pubblica che sappia tradurre in atti visioni a lungo termine e soluzioni immediate per il miglioramento della qualità di vita di tutti, soprattutto dei nostri giovani a cui lasciamo un pianeta in sofferenza. La crisi sanitaria ed ambientale sono e devono diventare l’asse centrale dell’azione politica in un’ottica di rivoluzione culturale che sappia trainare l’economia.


I grandi finanziamenti a favore dei Comuni e per ultimo la legge Ecobonus 110% voluti dal M5S vanno proprio in questa direzione. Ci piacerebbe vedere Merano al centro di un grande cambiamento culturale, ambientale ed economico grazie anche ad un collegamento con la politica nazionale che ci vede forza di Governo.


Merano ha bisogno di recuperare terreno sul fronte della mobilità, affinché l’uso del mezzo privato venga disincentivato (non demonizzato), perché il futuro della mobilità mondiale sarà diverso da come lo conosciamo oggi.


Puntare sull’ampliamento delle piste ciclabili, ampie e sicure, significa mandare ai cittadini un doppio messaggio che è quello dell'abbassamento dei livelli di inquinamento e della tutela della salute individuale che si traduce in un miglioramento della salute pubblica e un risparmio per il sistema sanitario. Merano ha il grande vantaggio di poter essere raggiunta facilmente a piedi o in bicicletta, eppure la percezione generale è quella di una città affogata nel traffico, soprattutto nei periodi di grande concentrazione turistica.


E’ necessario garantire una mobilità pubblica efficiente con più mezzi elettrici possibili, sicura (anche per le persone portatrici di handicap fisico) e flessibile sia per chi utilizza i mezzi pubblici sia per chi ci lavora. L’emergenza Covid-19 e l’obbligo del distanziamento fisico ci invitano a rivalutare la mobilità, soprattutto con il rientro dei nostri giovani nelle scuole.


Rifiuti: Bisogna uscire dall’ottica del rifiuto in quanto fonte di energia e puntare al riciclo e allo smaltimento intelligente dei rifiuti.

Rifiuti e ambiente sono strettamente collegati fra loro. Il M5S di Merano è stato sin dall’inizio favorevole non solo alla raccolta porta a porta, ma ad una sensibilizzazione culturale sull’uso del rifiuto in quanto fonte inquinante per il nostro pianeta, soprattutto se abbandonato.

Dopo 5 anni di amministrazione locale, il rafforzamento dei controlli e l’aumento delle sanzioni non siamo riusciti ad eliminare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti. Tutte le cittadine e i cittadini sanno cosa come si presentano ai loro occhi le isole ecologiche la domenica mattina.

Siamo sempre più convinti che sia dovere dell’amministrazione andare incontro alle esigenze dei cittadini visto che da anni si chiedono all’interno delle isole ecologiche container per plastica e raccoglitori per il tetrapack. E’ necessario avviare una collaborazione con gli esercizi commerciali del territorio per creare più punti di smaltimento rifiuti ed evitarne l’abbandono.


Famiglia, donne e lavoro.

L’emergenza Covid- 19 ha fatto emergere un altro problema che ha sensibilmente colpito le donne e che riguarda l’accudimento dei figli. Siamo favorevoli ad un servizio di asilo nido e scuola dell’infanzia che abbia orari di apertura e chiusura flessibili e che venga incontro ai cambiamenti in atto nel mondo del lavoro e che permetta alle donne di conciliare famiglia e lavoro.


Nel programma del M5S di Merano non mancano i punti cardine che ci hanno accompagnato nella scorsa consiliatura: trasparenza della politica e delle nomine pubbliche, democrazia diretta, salvaguardia dei nostri alberi e lotta ai pesticidi, Sinigo e il problema della falda acquifera, impegno a favore delle diversità culturali, sociali e di genere.

44 visualizzazioni

© 2022 by Gruppo Consiliare MoVimento 5 Stelle Alto Adige