Cannabis terapeutica : Cosa stiamo aspettando ad aiutare chi soffre?

#legalizziamola #cannabisterapeutica #aiutoachisoffre #altoadigesüdtirol #laimburg #centrosperimentale


“Il DM 9/11/2015, oltre ad individuare nel Ministero della salute le funzioni di organismo statale per la coltivazione della cannabis, contiene un allegato tecnico rivolto a medici e farmacisti per consentire l'uso medico della cannabis in maniera omogenea in Italia.

Presso lo Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare di Firenze (d'ora in poi denominato SCFM), dopo aver conseguito le certificazioni GMP, è coltivata e distribuita la Cannabis FM2 secondo i quantitativi e le modalità stabilite dal Ministero della Salute.

La distribuzione è destinata alle farmacie per l'allestimento di preparazioni magistrali a base di cannabis FM-2 dietro presentazione di prescrizione medica non ripetibile. La convenzione prevede che la distribuzione alle farmacie avvenga sotto la responsabilità dello SCFM, ad un prezzo di euro 6,88 al grammo, IVA esclusa.

Per soddisfare il fabbisogno interno però, la produzione del solo SCFM (che dovrebbe arrivare a 200 kg annui a regime, rispetto ai 50 iniziali) non basta, perciò l’Italia ricorre all'importazione dall'Olanda e dalla Germania.

Come si è dimostrato nella nostra piccola realtà, in Alto Adige il fabbisogno di cannabis terapeutica per il 2018 è stato stimato in circa 10 chilogrammi, un chilogrammo è arrivato da Firenze, il resto dall'Olanda. Il costo che è stato stimato a carico del servizio sanitario provinciale è di circa 250.000 euro! (quota approssimativa)

Da queste notizie di cronaca si è verificato che la quantità stimata era insuficiente per soddisfare il fabbisogno dei pazienti.”


 

Questo è un piccolo estratto della nostra mozione che è stata approvata dal consiglio provinciale nella seduta del 15/05/2018.

Oggi la nostra richiesta per la produzione locale della cannabis terapeutica in Alto Adige-Südtirol, giace in un cassetto ed i malati cronici aspettano ancora.

Insoddisfatti da questa inosservanza, a maggio di quest’anno (2021) abbiamo interrogato la Giunta provinciale sull'avanzamento della richiesta che Impegnava a verificare se sia possibile eseguire i passaggi necessari per la coltivazione e distribuzione della cannabis con finalità terapeutica in territorio provinciale attraverso il centro di sperimentazione a Laimburg.

A quanto dichiara la giunta provinciale il Ministero della salute non si è ancora espresso a riguardo e la nostra richiesta è stata dunque temporaneamente bloccata.

La faccenda rimane un mistero, quello che è certo è che Noi del MoVimento ci batteremo per la legalizzazione della coltivazione di Cannabis per uso terapeutico che contribuisce ad alleviare il dolore cronico per chi soffre di sclerosi multipla ma non solo, anche per chi è sottoposto a cure di chemioterapia, radioterapia, terapie per HIV e per le persone alle quali sono stati diagnosticati altri gravi disturbi.


 

Contribuisci alla nostra iniziativa con un semplice "like" sulla pagina facebook: https://www.facebook.com/381801341929076/posts/3719948028114374/?d=n


idap_624736
.pdf
Download PDF • 305KB

38 visualizzazioni0 commenti